.
Annunci online

Articoli e Notizie sulla Religione Cristiana nel Mondo
cinema
7 giugno 2010
"La Papessa" di Sonke Wortmann

"La Papessa" di Sonke Wortmann

Verità o leggenda?

di Lavinia Bassani
Pubblicato venerdì 4 giugno 2010 - NSC anno VI n. 17

A gettare ancora una volta nel turbine dello “scandalo” la Chiesa di Roma, dopo i recenti fatti di pedofilia e omosessualità, provvede La Papessa di Sonke Wortmann, film tratto dal romanzo di Donna Woolfolk Cross. Con la straordinaria partecipazione di Johanna Wokalek (La banda Baader Meinhof), John Goodman (Il grande Lebowsky) e David Wenham (Australia, Il Signore degli anelli).

Agli albori del Medioevo, una ragazza di nome Johanna (Johanna Wokalek), cresce in un isolato paesino nel nord Europa. Figlia del prete del paese, un uomo spietato e accecato dalla tipica superstizione religiosa di quei tempi, Johanna, grazie ad una fede molto forte, sente di poter avere un destino diverso da quello che suo padre ha in serbo per lei. Decide quindi di scappare di casa, riuscendo a essere accettata nella scuola della cattedrale di Dorstadt proprio grazie alle sue doti così fuori dal comune. Lì conosce il Conte Gerold (David Wenham), il quale offrendole la sua protezione finisce anche per innamorarsi ricambiato a sua volta.

Ma le avventure di Johanna sono appena incominciate: la giovane è infatti costretta ad assumere le sembianze di un uomo per poter essere accettata nel monastero benedettino di Fulda dove svolge la professione di medico fino a quando, giunta a Roma, dopo aver curato Papa Sergius (John Goodman) e aver fatto carriera nelle gerarchie ecclesiastiche, viene eletta Papa. La sua esistenza rimane ancora oggi avvolta nel mistero. Johanna dovrebbe essere stata Papa, conosciuta infatti con il nome di Johannes Anglicus dall’853 all’855.

Tuttavia la sua storia, seppur appoggiata da numerose prove, potrebbe rivelarsi semplicemente un mito nato dalla satira papale. La Chiesa dal canto suo ha sempre negato l’esistenza di una “Papessa”; d’altronde se questo segreto fosse mai venuto alla luce, questo avrebbe comportato l’inevitabile scardinamento di tutti quei principi che hanno reso forte e impenetrabile questa istituzione nei secoli.

Pochi giorni fa, un articolo sul giornale “La Repubblica” enunciava a chiare lettere la presa di posizione della Chiesa che, restando coerente con i suoi principi, vietava alla prima donna ordinata prete nella Chiesa vetero-cattolica di celebrare la messa all’interno di una parrocchia a Milano. La donna è stata dunque costretta a compiere la funzione in strada.

In fondo sono storie molto simili e il passare dei secoli dimostra che le cose non sono ancora cambiate: le donne dovranno lottare a lungo per ottenere forse un barlume di uguaglianza e, specialmente in ambito religioso, ciò sembra essere ancora oggi un’utopia.

Dunque verità o leggenda? A più di un millennio di distanza, dimostrare l’esistenza della Papessa è praticamente impossibile e il mistero di Johanna, che già in passato aveva affascinato il regista Michael Anderson che diresse il film Papessa Giovanna, con protagonista Liv Ullman, è destinato a restare irrisolto, almeno per il momento.

Interessante e con una trama scorrevole, La Papessa è un film che sarà ampiamente gradito a un pubblico amante di plots in stile “Artù e i cavalieri della tavola rotonda”, riferendoci nel paragone esclusivamente all’enigma che riguarda l’effettiva esistenza del personaggio storico.

 

 

http://www.nonsolocinema.com/La-Papessa-di-Sonke-Wortmann_20372.html


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. papessa film sonke wortmann

permalink | inviato da RAGGIO DI LUCE il 7/6/2010 alle 17:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
sfoglia
aprile        novembre

Feed RSS di questo blog Reader
Feed ATOM di questo blog Atom
Resta aggiornato con i feed.

blog letto 1 volte